Escursioni 2020

CIASPOLATA e SKYALP a INNSBRUCK
SABATO 29 FEBBRAIO-DOMENICA 1 MARZO

Weekend tra le Montagne Selvagge
Spettacolare uscita sci alpinistica e con ciaspole nel gruppo delle Tuxen Voralpen austriache. Si tratta di una valle poco conosciuta e frequentata che era, ed è ancora, un insediamento militare austriaco “in forma ridotta”: lungo il percorso avremo occasione di attraversarne qualcuno. A fare da cornice al rifugio (dove dormiremo) ci sono varie cime, più o meno alte, tra cui il Geier Spitze – 2.857 mt – il Lizumer Reckner – mt 2.884 – e il Lizumer SonnenSpitze – mt 2.831.

1° Giorno – Sabato 29 febbraio
Partenza in pullman dal parcheggio di Via Molinetto (Pascoletto ), direzione Passo del Brennero, dove faremo una sosta; quindi ripartiremo per Innsbruck e Watten, dove – usciti dall’autostrada – risaliremo la stradina all’interno della Wattentaler, fino al parcheggio di Walchen (mt 1.400), dove lasceremo il pullman. Dopo esserci preparati, partiremo a piedi – ciaspole o sci, neve permettendo – e saliremo verso il Lizumer Hutte – mt 2.020 circa –  il cui arrivo è previsto dopo circa  h 2.5/3, percorrendo comodi sentieri, di cui una parte stradine di montagna. Una volta arrivati – e per chi vuole continuare – ci sono varie possibilità, tra le quali visitare un piccolo villaggio militare, quasi sempre deserto, e una caratteristica  chiesetta.
2° Giorno – Domenica 1 marzo
Comitiva A: si partira’ in direzione della forcella GeierJoch per poi proseguire a destra verso la vetta del Geierspitze – mt 2.857. Quindi si ritornera’ verso valle, passando vicino al rifugio e prendendo un sentiero che attraversa il bosco sul lato opposto del torrente – che abbiamo costeggiato in parte il giorno prima – per poi giungere al parcheggio di Walchen, dove ci attende il pullman.
Comitiva B: si partira’ un po piu’ tardi della comitiva A e si prendera’ il sentiero a destra della valle, che si snoda – nella prima parte – su un pendio relativamente ripido, e attraversando boschi e malghe si arrivera’ al parcheggio di Walchen: il tragitto dal rifugio al pacheggio è di 6 km circa.
Rientro previsto a Malo h 21.00 circa.

Dislivello relativo 1° giorno: + 620 Mt
Dislivello Relativo 2° giorno:
Comitiva A: in salita + 845 mt; in discesa – 1.450 mt
Comitiva B: in discesa – 618 mt

Difficoltà:
Sabato EAI – MS
Domenica: Comitiva A – MS  / Comitiva B -EEAI

Appendice all’escursione: se il tempo ci aiuta, al ritorno potremmo fare una breve sosta al museo Swarovski, (ci passeremo a fianco) per visitare il parco esterno. Lo decideremo al momento, quindi per ora la consideriamo un’ipotesi.

NB: Il programma potrà subire variazioni in base alla situazione della neve al suolo.

Proposta di percorso C, di tipo Turistico.
Weekend a Innsbruck e Wattens, con pernottamento in Hotel a Innsbruck e tour del parco e museo Swarovski.
Arrivo a Innsbruck alle h12.00 circa, scarico bagagli in hotel e pomeriggio e serata liberi per visita alla città, da soli o in compagnia, quindi pernottamento. Al mattino sveglia e colazione e alle h 9.30 carico bagagli in pullman e partenza per raggiungere Wattens. Qui, con zainetto con l’occorrente – faremo una breve passeggiata per raggiungere il parco e museo Swarovski: ci sara’ la possibilita’ di visitare il museo e/o di passeggiare nel parco che lo circonda. Si attendetra’ il pullman con il resto degli escursionisti, con cui faremo la classica “sosta del terzo tempo”. Rientro in Italia previsto per le h 20.00/21.00

Per info: Alberino, cell 335-6812534
Iscrizioni entro venerdi 14/02/2020


CIMA PORTULE – CIMA LARICI
DOMENICA  9 FEBBRAIO

Il sentiero ad anello N. 826 raggiunge una delle cime più alte dell’Altipiano di Asiago: Cima Portule (2304 m). Dal bivio di Malga Larici di Sotto (1617 m) si percorrere dapprima la “Erzherzog Eugen Strasse“, una delle più importanti arterie di servizio realizzate dai reparti austriaci nel corso del primo conflitto mondiale, per poi di camminare lungo la dorsale del Portule, uno dei balconi più panoramici dell’Altipiano. Lungo il percorso sono ancora visibili i resti delle varie infrastrutture costruite dagli eserciti Italiano e Austroungarico durante il lungo e sanguinoso 1° conflitto mondiale. Da Cima Portule si scende verso Porta Renzola (1961 m) per poi risalire fino a Cima Larici (2033 m). Da qui la discesa lungo la vecchia pista da sci fino alle auto.

Il percorso potrà subire delle variazioni in base alla situazione della neve.

Direttori di escursione: AE EAI Bruno Vajente e Francesca Calgaro

Difficoltà: EAI
Partenza: ore 7.30
Durata: h 7:00 circa
Dislivello: 700 mt
Mezzi: propri


ESCURSIONE NOTTURNA VAL D’ANGRA – sabato 11 gennaio

Il percorso previsto inizialmente nella Valle delle Lanze, e stato spostato per motivi tecnici in quel di Costa d’Agra. Partendo da Malga Zonta, ci incammineremo per Malga Campoluzzo di Mezzo, dove subito dopo intercetteremo il sentiero CAI 525 per il Rifugio Valbona. Giunti al Rifugio e dopo esserci rifocillati con un buon piatto e una bevanda calda, potremo decidere se continuare il nostro cammino per Costa d’Agra fino al parcheggio (opzione 1), oppure fermarsi al rifugio in compagnia fino all’arrivo delle macchine da Malga Zonta (opzione 2), e quindi ritorno a casa.
Magnifico percorso fra boschi, radure e campi innevati al chiarore della luna, ammirando le cime sotto le stelle. Grado di difficoltà EAI, dislivello relativo ca. 350m con uno sviluppo di ca.10km (opzione 1 o dislivello relativo ca. 200m con uno sviluppo di ca. 6 km (opzione 2)
Partenza dalla sede CAI alle ore 15.00, arrivo a Malga Zonta ore 16.30, arrivo al Rifugio Valbona per la cena ore 19.30, ripartenza per Costa d’Agra ore 20.30, ritorno al Rifugio per prelevamento partecipanti (opzione 2) ore 22.30, ritorno a Malo Ore 24.00.
Equipaggiamento: ramponcini e torcia (meglio se frontale).

I commenti sono chiusi.